lunedì 24 gennaio 2011

Crostata con amaretti, cioccolato e nocciole

Questa ricetta è nata per caso.
L'esigenza era di preparare una torta da portare ad un incontro tra amici.
Non doveva essere troppo impegnativa da trasportare, da qui il bando di creme, panna montata o decori di frutta e gelatina e la golosità era d'obbligo.
Riscosse un gran successo e da quella volta fu ripetuta ancora, magari con piccole variazioni in base agli ingredienti presenti in dispensa.
Ma questa rimane la versione ufficiale!!!




Ingredienti
pasta frolla
200g di amaretti
3-4 cucchiai di Colli Piacentini DOC Vin Santo di Vigoleno
100g di cioccolato fondente
100g di nocciole
100g di zucchero di canna
100g di burro
125g di farina


Stendere la pasta frolla in una teglia, coprire con stagnola e fagioli secchi dopo averla bucata con una forchetta.
Cuocere a 180°C in forno già caldo per 15 minuti (cottura in bianco).



Nel frattempo tritare grossolanamente gli amaretti e bagnarli con il vino (ottimo vino liquoroso del Piacentino...vino e luogo dove viene prodotto, borgo di Vigoleno sono tutto un programma!), in modo che siano bagnati ma non intrisi (infatti si rischia di non far cuocere bene la base di frolla).


Impastare il burro a pomata con lo zucchero e poi unire le nocciole tritate e la farina, formando un impasto piuttosto morbido che andrà tenuto in frigo per circa 30 minuti.


Tolta dal forno la base, farcire con gli amaretti bagnati, aggiungere il cioccolato tagliato in pezzi grossolani e infine, utilizzando l'attrezzo per fare i passatelli,chiudere con l'impasto a base di nocciole.



Infornare ancora a 180°C per 20 minuti circa (controllare con stuzzicadente).



Servire a temperatura ambiente in abbinamento a Colli Piacentini DOC Vin Santo di Vigoleno.



Con questa ricetta partecipo al contest di Stella "Nocciolando":

9 commenti:

  1. molto interessante golosa e per niente difficile..brava!!!buona giornata

    RispondiElimina
  2. Molto golosa e bellissima, brava Elena, un abbraccio!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  3. Adoro gli amaretti e ogni dolce dove ci sono! questa crostata è davvero invitante!

    RispondiElimina
  4. che invitante! chissà che buona! ciao

    RispondiElimina
  5. Grazie cara per la tua crostata molto particolare, mai provato l'accostamento amaretti/nocciole! Un abbraccio

    RispondiElimina
  6. Si, si è prpio golosa....
    Grazie a tutte per i commenti!

    RispondiElimina
  7. Ciao Elena! :)
    Complimenti per questa crostata...semplice da fare ma il risultato è proprio invitante!
    Non ho mai utilizzato il vino per bagnare gli amaretti. Mi sa che ci proverò!
    Grazie per essere passata da me... :)

    RispondiElimina
  8. @Jennyfer: il vino che ho usato è un vin santo molto dolce, si addice bene a questi sapori...se hai l'occasione assaggialo è un vero portento!! grazie del commento, un bacio!

    RispondiElimina

Ora che sei arrivato fin qui, lasciami un commento...
mi fanno davvero piacere, sia i complimenti sia le critiche, ma ricordati di firmare!