venerdì 18 febbraio 2011

Tortine al torrone

Avevo del torrone alle nocciole avanzato dalle feste natalizie...dovevo in qualche modo riciclarlo, ma volevo evitare il solito semifreddo...così cercando qua e là nei miei quadernetti di ricette ho trovato questa semplice ricetta ricopiata durante qualche programma televisivo infatti in alto a destra riporto la scritta TV(sulla fonte non so dire altro....).




Ingredienti per 12 tortine
2 uova intere
100ml di panna
180g di farina
2 cucchiai di zucchero
200g di torrone tritatissimo (Bimby: 30sec vel 7)
1 bustina di baking




Montare a lungo le uova intere con lo zucchero utilizzando il frullino elettrico.







Aggiungere la farina setacciata con il lievito, la panna e il torrone, un ingrediente alla volta mescolando delicatamente per evitare che il composto si smonti.





Riempire gli stampini da muffins o altre forme fino a circa metà, tendono a gonfiarsi parecchio. Ho utilizzato dei piccoli stampini da gugelhupf.
Cuocere a forno caldo per 15 minuti a 170°C funzione torte lievitate.

Ecco come si presentano:




Non essendo particolarmente dolci, si possono consumare per colazione tal quali oppure renderli più golosi servendoli con cioccolata calda decorati con piccoli torroncini.

Con questa ricetta partecipo al concorso "Ricicliamo il Natale" di Dolcitorte.it:

6 commenti:

  1. Un ottimo modo per far fuori gli ultimi rimasugli del torrone ^_^

    RispondiElimina
  2. ecco io il torrone l'ho bello che finito ma lo posso sempre comperare no? deliziosi i tuoi tortini!

    RispondiElimina
  3. proprio buoni! li proverei anche con versione cioccolatosa, in modo da creare delle specie di minicake al toblerone! ahaha! brava

    RispondiElimina
  4. Un'idea golosissima, brava Elena!!!! Un abbraccio e buon fine settimana!

    RispondiElimina
  5. HO anch'io del torrone da usare.
    Questa tua ricetta mi piace molto.
    Come sempre.
    Buona domenica.

    RispondiElimina

Ora che sei arrivato fin qui, lasciami un commento...
mi fanno davvero piacere, sia i complimenti sia le critiche, ma ricordati di firmare!