domenica 12 febbraio 2012

Bomba di riso gialla oro

La bomba di riso è un piatto della tradizione piacentina, non è altro che uno sformato di riso al forno con un ripieno di carne.
La carne dovrebbe essere quella di piccione, che dicono sia delicata e davvero gustosa, io non lo so, non l'ho mai assaggiata, e dico la verità ...proprio non  mi ispira.
La mia nonna, che era una cuoca provetta, la preparava con le quaglie, la sottoscritta ha utilizzati un banale macinato misto (carne bovino e suino), che è anche più facile da reperire.
L'ho colorata di giallo in onore del contest di Cinzia e Valentina.

Ingredienti per 4 persone

300g di carne macinata mista
2 scalogni
1 carota piccola
1/2 canna di sedano
200ml di vino bianco secco
3 cucchiai di passata di pomodoro
sale e pepe
olio evo
300g di riso carnaroli
1 uovo
700ml di brodo vegetale
parmigiano reggiano grattugiato
zafferano (in bustina e in pistilli)
pane grattugiato

Preparare un sugo ristretto: soffriggere in olio la carota, il sedano e uno scalogno ben tritati.
unire la carne, sfumare con 100ml di vino bianco, aggiustare di sale e pepe.
Inserire la passata e cuocere con aggiunta anche di un poco di acqua per 30-40 minuti, facendo in modo che il sugo risulti molto ristretto, molto asciutto.
Preparare il riso: soffriggere l' olio e lo scalogno tritato, tostare il riso, sfumare con 100ml di vino.
Iniziare la cottura aggiungendo il brodo caldo poco alla volta, mescolando (serve a far uscire bene l'amido).
Aggiustare di sale e unire lo zafferano in polvere pochi minuti prima della fine cottura (che deve essere al dente ..di solito tengo 16-18 minuti).
Togliere  dal fuoco,  attendere  qualche minuto e poi unire l'uovo mescolando subito.

Preparare  lo stampo imburrandolo per bene, (metto anche due strisce di carta forno a croce per aiutarmi poi a sfornare meglio).
Di solito spargo pane grattugiato ma oggi no, deve essere il più giallo possibile!!!!
Foderare con il riso lo stampo premendo bene, mettere al centro un poco di formaggio, il sugo, ancora formaggio e poi ricoprire con il riso.
Premere bene evitando fessure, spargere di pane grattugiato e mettere in forno a freddo.

Impostare a 180°C, quando in temperatura cuocere 10-12 minuti di cui almeno 5 con grill.

Sformare su di un piatto di portata e decorare con i pistilli interi di zafferano.













Con questa ricetta partecipo al contest Colors and food, what else?


Con questa ricetta partecipo all'Abbecedario culinario d'Italia organizzato da Trattoria MuVarA e ospitato, per le ricette della Emilia Romagna, dal blog  Curiosando in cucina

15 commenti:

  1. L'ho assaggiata proprio a Piacenza e mi è piaciuta tantissimo, ma chissà perché non ho mai pensato di prepararla. La tua versione in giallo mi piace proprio, me la segno per domenica prossima, grazie e buona giornata, Babi

    RispondiElimina
  2. Una bomba bellissima, che non conoscevo sai? E penso che colorarla di giallo sia proprio una cosa molto indicata, vuoi mettere la bellezza rispetto al riso in bianco? :) bravissima, Elena, e mi ispira anche farne una versione monoporzione negli stampini da pannacotta... GRAZIEEE! un bacione

    RispondiElimina
  3. Che meravigliosa bomba...quanto vorrei averla nel mio piatto ;-)

    Superba come sempre :)

    p.s. confermo la bontà della carne di piccione!

    RispondiElimina
  4. Proprio una vera bomba..di bontà :))) io la carne di piccione l'ho assaggiata una sola volta in Toscana e devo ammettere che era buonissima, ma siccome credo non sia cosi' facile reperirla provero' a farla cosi' come l'hai fatta tu e chissà che non riesca in questo modo a convicere il figlio a mangiare il riso ;)) baci!

    RispondiElimina
  5. Fossero tutte così le bombe...approvo la scelta della carne. Non mi piace la cacciagione, uccelli, uccellini, povere bestiole. Mi chiedo cosa ci sia da mangiare in quei corpicini! Un abbraccio, buona settimana.

    RispondiElimina
  6. ma questo è un piatto importantissimo, per ingredienti, tecncia e tanto savoir faire...ti è venuto splendidamente!! complimenti Elena!
    buona settimana, Vale

    RispondiElimina
  7. stupendo questo riso dal cuore goloso, è magnifico anche in monoporzione. un abbraccio

    RispondiElimina
  8. ottima ricetta, mi piacerebbe proporla quando avrò ospiti a pranzo, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  9. Che bella bomba... un'esplosione di gusto!
    Ti volevo informare che se passi da Filosoficamente sostenibile puoi scaricare la racciolta 'Madeleines mon amour' cui hai partecipato con la polenta pasticciata :9
    Un abbraccio e buona giornata

    RispondiElimina
  10. Bellissima questa bomba e molto golosa, ottima idea per preparare il riso in una maniera diversa e gustosa. Buona settimana ed a presto!

    RispondiElimina
  11. Ma pensa che non ho mai sentito di questa ricetta piacentina! Dovrò fare vedere questo tuo post ai miei qui!

    RispondiElimina
  12. formidabile! Un piatto ricco su tutti i fronti! Per non parlare della manualità... sei bravissima!

    besos

    RispondiElimina
  13. ... e volevo aggiungere, che guardando meglio le foto, sembra che tu abbia fatto in 3D il logo di questo mese del contest! Per colori e per rotondità!

    :)

    RispondiElimina
  14. @Babi: buona vero?
    @Cinzia: è un piatto tradizionale,ma antico che ho cercato di modernizzare....ma non so se ci sono riuscita....
    @Leti: grazie.. dicono che la carne di piccione sia prelibata...
    @Mary: poi dimmi le tue impressioni...ci tengo!
    @Tinny: ossa da spiluccare? anch'io rimango un poco perplessa...
    @Vale: troppo buona!!!
    @Stefania: sì, in monoporzione rende bene ed è anche più facile da sformare!!!!
    @Sissisima: grazie, cara!
    @Giulia: grazie, passerò di sicuro!
    @Anca: Buona settimana!
    @Mee: effettivamente non è comune..
    @Mai: sei splendida..davvero gentile e che occhio da grafica...non ci sarei mai arrivata!! un bacio!

    RispondiElimina
  15. Wowee that looks pretty spectacular.

    RispondiElimina

Ora che sei arrivato fin qui, lasciami un commento...
mi fanno davvero piacere, sia i complimenti sia le critiche, ma ricordati di firmare!