venerdì 27 aprile 2012

Piadina Romagnola

Chi non conosce la famosa piada romagnola? Quel panino di pasta sottile e sfogliata cotta sul testo e ripiena di ogni ben di Dio.... ve lo ricordate vero?
Quando Babi e Renata del contest Cibo e Regioni- Idee dall'Italia che cucina hanno proposto come tema della settimana "merende o spuntini", ho subito pensato a questo piatto, che è tipico della riviera romagnola.
Ho bellissimi ricordi delle vacanze a Riccione con le mie amiche, era un classico uscire dalla discoteca e fare uno spuntino con la piada, gironzolando per le vie del centro, ah quanto tempo!!!!
Ma passiamo alla ricetta...questa è una mia elaborazione e siccome proprio romagnola non sono, se ci fosse qualcuno che trova errori grossolani, mi faccia sapere in modo che possa correggere. 
La preparo spesso, almeno da quando ho la piadiniera, una padella molto larga e piana, che si scalda in modo uniforme; è un piatto semplice e veloce e si può servire come merenda, ma anche come antipasto, se di piccole dimensioni, con tante farciture diverse. 
Per uno spuntino o una cena veloce mi piace prepararla piuttosto grande, e dopo aver tirato la pasta uso un piatto piano come forma per riuscire a tagliarla in modo preciso, ma ecco la ricetta....



Ingredienti per 4 piadine grandi
500g di farina
90g di strutto (o burro)
12g di sale
50ml di latte
1 cucchiaino raso di bicarbonato
50ml di acqua

Sciogliere lo strutto nel micronde.

Impastare la farina, dopo averla miscelata con il sale e il bicarbonato, con latte, strutto e acqua.

La pasta deve risultare elastica e morbida, non troppo bagnata.

Porzionare l'impasto a 180g in tanti panetti, attendere una mezz'oretta e poi tirare con il mattarello in modo da fare una sfoglia molto sottile (durante la cottura un poco si alza).

Cuocere in padella molto calda, per circa 3-5 minuti per lato (girare una sola volta).

Farcire a piacere: salumi, formaggi o anche nutella.

Io prediligo l'accoppiata  prosciutto crudo e  squacquerone (un formaggio fresco tipo crescenza ma molto più  morbidoso....), ma voi vi potete sbizzarrire...


Ed ora sono curiosissima di sapere cosa si prepara nelle altre regione d'Italia, anche voi?
Presto allora andiamo un po' a vedere.......

Calabria: Pani cunzatu di Rosa ed io
Campania: Saltinbocca napoletano di Le ricette di Tina
Friuli Venezia Giulia: Buchtel di Nuvole di farina
Lazio: Supplì al telefono di Chez entity
Liguria: Torta paradiso - genoise di Un'Arbanella di basilico
Lombardia: Rosumada e Pan de mej di L'angolo cottura di Babi
Marche: Merendi...amo: i pannociati marchigiani di La Creatività e i suoi Colori
Piemonte: Merenda Sinoira di La Casa di Artù
Puglia: Fcazz e Fcazzedd di Breakfast da Donaflour
Sicilia: Pani friutu e Pani ccu l'ogghiu e cco zuccuru di Cucina che ti passa
Toscana: Panino al Lampredotto di Non solo piccante
Trentino Alto Adige: Merenda dolce/salata dalla Val di Gresta..con amore!  di A fiamma dolce
Umbria: Torchietto al Formaggio e Capocollo di 2 Amiche in cucina
Veneto: Crema Fritta di Semplicemente buono

Con questa ricetta partecipo al contest di Giovanni "Picnikiamo!" ...mi sembra adatta, voi che ne dite?

27 commenti:

  1. Adoro la piadina! Sai qual è la mia preferita? Con il formaggio squacquerone e la rucola!!! D'estate spessa la faccio per antipasto! Io non sono romagnola... son romana! E per me la tua sembra perfetta!!! Bacione bimba!!

    RispondiElimina
  2. Buonaaaaaaa, la piada con il prosciutto è una di quelle cose alle quali non riesco a resistere!

    RispondiElimina
  3. no...io voglio la tua con la tua farcia!!!!!!!!!!!!!!! Non mi voglio sbizzarrire voglio proprio quella che si vede in foto......Oh Elena che splendida piadina!!!!!!!!!!!Bravissima davvero
    Un bacione e grazie!!!!!!

    RispondiElimina
  4. ciaooooo carissima...finalmente la ricetta della piadina...è favolosa, io le faccio spesso...ma quelle comprate però...non hanno nulla che vedere con quelle fatte in casa! mi segno di sicuro la tua ricetta...la cercavo!
    per le focacce...si si 2 da 26 di diam.....io ho fatto 1 focaccia da 26 e 9 focaccine!
    bacioni

    RispondiElimina
  5. La piadina la compro sempre già pronta, adesso posso provare a farla in casa, baci e buon weekend

    RispondiElimina
  6. La piadina è uno di quei piatti a cui non si può proprio dire di no, lo mangeresti sempre: come antipasto, merenda, piatto unico!!!
    Con la tua ricetta proveremo anche a noi a prepararle in casa! Grazie!
    Buon fine settimana!

    RispondiElimina
  7. Elena, direi che fosse una scelta obbligata... La piadina non poteva proprio mancare. Io la adoro, la preparo ogni settimana, ma con l'olio.... Lo so non si dovrebbe, ma lo strutto non lo uso e mi avanzerebbe per troppo tempo. Però adesso che ho letto da te che si può sostituire con il burro, ci provo! Grazie cara e buon fine settimana!

    RispondiElimina
  8. ahhhhhh che buona!come la fate voi non c'è paragone!!!bravaaa

    RispondiElimina
  9. Beh cara Elena..la piadina è proprio un must!!!Io ci faccio cene, pranzi, merende di tutto!!!La trovo una grandiosa invenzione!!!e tu a mio parere l'hai preparata proprio alla grande!!!Perfetta e golosissima!!Un bacione e passa un ottimo week end!!!

    RispondiElimina
  10. Grazie ragazze... ammetto che anch'io lo strutto non lo uso, ma lo sostituisco con il burro...
    Il segreto è tirarla molto sottile!!! bacioni e se provate fatemi sapere...

    RispondiElimina
  11. Elena cara io adooooro le vostra meravigliose Piadine!! Ne mangerei a chili!!
    La tua poi sembra propio ottima, condita così poi..gnam!! mi fa tanto ricordare quando vivevo pure io in EmiliaRomagna!!
    bravissima come sempre, anche se è mezzanotte passata un bello spuntino lo farei se solo l'avessi davanti! gnaaaam!!! un bacione e buon week end!

    RispondiElimina
  12. Buona la piada!!! Ho passato molte delle mie estati di adolescente a Rivabella di Rimini e tutti giorni la merenda era la piadina anche vuota ma appena fatta da quelle meravigliose sfogline...quanti ricordi...BRAVA
    buon we

    RispondiElimina
  13. Che spettacolo cara Elena!!! la piadiniera mi manca e la ricetta che faccio io è un pò diversa, ma sicuramente la tua è quella originale, la copio e la prossima volta la provo!!!

    ps. mi potresti spiegare in breve che cosa è il banner che hai messo a destra sulla natura e che scade il 29 aprile????

    RispondiElimina
  14. Grazie ancora a tutti
    @Artù hai ragione mancavail link ...ora è a posto! baci

    RispondiElimina
  15. Elena carissima la ricetta è semplicemente perfetta :-D bravissima! Mi dovresti fare la cortesia di postare qui le ricette: http://blog.giallozafferano.it/peccatodigola/picnikiamo-il-mio-contest-le-ricette/ grazie mille :-D e buon fine settimana!!!!! ti aspetto ;-)

    RispondiElimina
  16. Non poteva certo mancare la piadina... più regionale di così...!!

    RispondiElimina
  17. A Ravenna ne ho fatto scorpacciate per giornie giorni, le piadine sono fantastiche. Ho provato a rifarle a casa ma non mi hanno soddisfatto, nella ricetta che avevo trovato c'era il lievito di birra in bustina che mi dava più pizzatte che altro... Provo di sicuro questa fantastica ricetta. un bacio

    RispondiElimina
  18. Da buona marchigiana posso dire che la tua piadina è fantastica!!! Buona domenica

    RispondiElimina
  19. ciao Elena,
    abbiamo visto in questo periodo nel tuo blog una ricetta più bella dell'altra, BRAVISSIMA!! ma in questa si intravede (sbagliamo?) nel canovaccio un riccio, mentre la foto del riccio del blog Accantoalcamino di Libera è di una dolcezza infinita.
    Non ci era mai capitato di vedere la foto di un riccio così piccino.
    BELLISSIMO!!
    Un bacio le 4 apine

    RispondiElimina
  20. Elena cara ti ho lasciato per qualche giorno e mi sono persa un bel po' di delizie .... Ma questa le batte tutte..... La piadina e' super!!!! Un bacio!

    RispondiElimina
  21. che bonta' un paio li mangerei

    RispondiElimina
  22. ti dico solo che quando ho visitato la Romagna a piadine ci sono vissuta! Sarà perché poi sapevo che non avrei più avuto occasione di assaporarne di altrettanto buone....
    Ed invece no! Tu mi dai nuovamente questa possibilità. Grazie! Un abbraccio...

    RispondiElimina
  23. Grazie Elena per la spiegazione Dell iniziativa, purtroppo non sono a casa e non riesco senza pc a mettere banner e link e non riesco a partecipare....come mi dispiace!!! Peccato!

    RispondiElimina
  24. Elena che splendida visione, adoro la piadina!!!!!! Qunate belle merende avete proposto! Baci

    RispondiElimina
  25. Qunat'è buona!!! La faccio anche io smile, con strutto, bicarbonato ma non uso il latte! È da provare!!!
    Bellissimo il round up del whb.. Avrei voluto partecipare ma non ce l'ho fatta...ufff! Perdonami!!!

    RispondiElimina
  26. Qunat'è buona!!! La faccio anche io smile, con strutto, bicarbonato ma non uso il latte! È da provare!!!
    Bellissimo il round up del whb.. Avrei voluto partecipare ma non ce l'ho fatta...ufff! Perdonami!!!

    RispondiElimina
  27. Ciao Elena eccomi finalmente, magnifica la tua piadina, mi riporta alla mia bella vacanza in a Ravenna e Rimini dove ho mangiato piadine come se piovesse :) Buona festa a presto

    RispondiElimina

Ora che sei arrivato fin qui, lasciami un commento...
mi fanno davvero piacere, sia i complimenti sia le critiche, ma ricordati di firmare!