venerdì 22 giugno 2012

Risotto alle rose

Cucinare con i fiori, mi ha sempre incuriosito, ma non mi ci sono mai applicata...ho sempre un tarlo, saranno edibili? Oppure  saranno cosparsi di anticrittogamici? E così cambio idea e non ci provo nemmeno.
Questa'anno però mi sono tolta lo sfizio di analizzarmi le mie rose, personalmente non le ho trattate con sostanze nocive, ma abitando vicino ad una strada provinciale i gas di scarico potrebbero averci messo del loro.
Risultato: ampiamente entro i limiti di legge, ah...che sollievo!
Così mi sono sbizzarrita, ho preparato il rosolio, un dolcetto alle rose e oggi ho provato anche il risotto.
Per intensificare il sapore ho utilizzato un te' alla rosa (te' nero cinese con petali di rosa, te' Rose Congou, cita la confezione). E già, non ve l'ho ancora detto, ma al mare ho trovato un negozietto interessante che vendeva ottimi prodotti e così ho acquistato: diversi tipi di tè, molto particolari, spezie, che non avevo mai trovato e cioccolati pregiati, insomma è inutile dirvelo..l'ho letteralmente depredato!!!!


La ricetta l'ho tratta da una ritaglio che tenevo custodito tra i miei quaderni, ho solo utilizzato iltè al posto del brodo vegetale, il profumo di questo piatto è inebriante, senza eccedere, infatti non risulta fastidioso, il sapore è delicato.
Quando si è raffreddato, a causa delle foto, (questo piatto ha un suo book...purtroppo il fotografo è una schiappa!), era ancora più piacevole...me lo sono pappato io!.... dopo tutta la fatica delle foto senza risultato...
Eccovi la ricetta...



Ingredienti (per 2 persone)
1 cipollina piccola
4 cucchiai di olio evo
150g di riso carnaroli
500ml di tè alla rosa
50ml di vino rosso
50 ml di latte
petali di una rosa fresca tagliata a listarelle
pistacchi tostati

Preparare il tè, scaldare l'acqua 500ml fino a 95°C, spegnere il fuoco inserire 4 cucchiaini di tè e attendere il tempo di infusione (4 minuti).


Soffriggere con 4 cucchiai di olio la cipollina tritata tostare il riso, sfumare con il vino rosso a fuoco alto.

Iniziare la cottura mescolando di tanto in tanto aggiungendo man mano  il tè ben caldo.

Cuocere per circa 15-17 minuti e a due minuti dalla fine unire il latte tiepido.

Togliere dal fuoco e unire i petali di rosa tagliati a listarelle e pistacchi tostati tritati grossolanamente.

Con questo piatto partecipo al contest Colors & food what else? di Cinzia e Valentina,che questo mese si intitola Petali nel piatto

12 commenti:

  1. carissima Elena, che immenso piacere aprire blogger e trovare in bacheca una ricetta postata da due secondi, e cucinata... per me e per Valentina!!
    Molto curioso questo risotto, il thé (non alle rose) l'ho già usato in cucina per marinare della carne e poi per cuocerla, l'ho trovato molto aromatico e meritevole di attenzione..
    ora tu mi solletichi non poco con questa proposta. Se troverò qualcosa che somigli all'aroma dirosa, non mi farò mancare la tua idea
    GRAZIE!!!
    un abbraccio a presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te, dopo tutti gli acquisti effettuati ora sto studiando i tè..è un mondo a parte, degno di nota, bianchi, verdi, neri, parzialmente fermentati, ce ne sono per tutti i gusti!
      Inizierò ad utilizzarli anche in cucina, ma prima devo saperne di più, sono rimasta davvero affascinata...un bacio!

      Elimina
  2. Mettere i fiori nel piatto la trovo un'idea meravigliosa e poetica e questo risotto è davvero bello e gustoso....tra pistacchi e petali di rose c'è da perdersi nel sapore...
    Un bacione Elena
    Buon Venerdì!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  3. Ciao Elena, ero partita com una freccia perchè avevo sentito profumo di caffè e mi ritrovo lo schermo profumato di rosa, sei una fata :-) Beh, sai che io adoro i petali nel piatto e non solo e questo risotto è una poesia, buon fine settimana. Elena, prima o poi ddevo conoscerti di persona, sei avvisata ;-):-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Farebbe molto piacere anche a me, ti ho vista iscritta a Torino...per l'autunno, ci sarò anch'io e potrebbe essere la volta buona! bacioni!

      Elimina
    2. Perfetto, preparati ad un'esplosione di entusiasmo ma, da quello che ho capito, sei alta e certamente sopporterai il mio abbraccio, buon fine settimana :-)

      Elimina
  4. ma che genialata! chissà che sapore intenso il tuo risotto!?
    baci

    RispondiElimina
  5. Che curiosità che mi hai fatto venire di provare questo risotto... devo correre in erboristeria a comprare il tè.

    RispondiElimina
  6. Grazie, grazie a tutti...questa ricetta è particolare, molto aromatica, deve piacere ...è un piatto adatto ad un festeggiamento romantico!!

    RispondiElimina
  7. Che particolare il risotto alle rose! MAi fatto ma potrei provarci, io abito in campagna e nella zona dove sono passano solo le nostre auto.
    Molto particolari anche le tue scaloppine al caffè. Complimenti!

    RispondiElimina
  8. Credo che quando si superino i primi tabù e si sa di usare fiori sani è meraviglioso cucinare con i fiori... Per me da poesia ai piatti! Come questo tuo risotto, con il tè alla rosa ....wow... Incantevole già solo a vederlo e chissà poi che buono!!! brava!!!

    RispondiElimina
  9. hai comprato del ciccolato al mare, ho capito bene? golosona!
    Questo risotto è particolarissimo. L'idea di sostituire il brodo con il tè m'incuriosisce da matti e mi terrò in un angolino della testa la tua ricetta perché va provata.
    Grazie mille Elena!!
    Un abbraccio, Vale

    RispondiElimina

Ora che sei arrivato fin qui, lasciami un commento...
mi fanno davvero piacere, sia i complimenti sia le critiche, ma ricordati di firmare!