sabato 9 giugno 2012

Scrippelle 'mbusse

Le scrippelle sono un piatto della cucina teramana, sono delle frittatine sottilissime farcite con formaggi e rigaglie di pollo passate al burro, dopo averle arrotolate è possibile cuocerle in forno come i cannelloni o servirle in brodo dette allora 'mbusse.
Viene preparato anche un ottimo timballo con queste frittatine  che vengono condite e presentate in modo simile alle lasagne.
Questa ricetta è tratta dal libro di Ada Boni Cucina Regionale Italiana ed è stata apprezzata parecchio sia da mio figlio (amante dei brodini da sempre...) che dal nonno che dice sempre che un po' di brodo caldo aggiusta lo stomaco, in qualsiasi stagione....


Ingredienti per 6 persone
4 uova intere
150g di farina
1 cucchaiiata di parmigiano
250ml di latte
noce moscata
olio
60g di pecorino grattugiato
80g di parmigiano grattugiato
regaglie di pollo insaporite al burro (io, no!)
brodo di carne
sale

In una terrina sbattere le uova con farina, la cucchiaiata di parmigiano, un pizzico di sale, noce moscata grattugiata (a piacere) e il latte fino ad ottenere una pastella fluida.
Scaldare una piccola padella unta con olio, versare la pastella e formare piccole frittatine, cuocendo da entrambi i lati per qualche minuto.
Spolverizzare con parmigiano e pecorino, volendo inserire le rigaglie di pollo insaporite nel burro (io ho preferito ometterle), avvolgerle a cilindro e distribuirle nei piatti fondi.
Versare il brodo di carne bollente e servire.

Con questa ricetta partecipo all'Abbecedario culinario d'Italia organizzato da Trattoria MuVarA e ospitato, per le ricette abruzzesi, dal blog In cucina senza glutine della cara Vale

11 commenti:

  1. Mai sentito questo piatto ma...sembra fantastico!!!!!Assolutamente da provare!Un bacio mia cara e buona Domenica!

    RispondiElimina
  2. ciao Elena...davvero una novità queste scrippelle 'mbusse...buone in brodo, ma immagino quanto saranno ottime preparaate tipo cannelloni o lasagne!
    un bacione e buona domenica

    RispondiElimina
  3. iniziano ad affiorare dolci ricordi in me... m'è sembrato di tornare bimba ed assaporare queste scrippelle... ♥

    il timballo a casa mia si fa solamente con loro!!!

    vado ad aggiornare il post

    grazie cara

    RispondiElimina
  4. Anche mio figlio ama molto i brodini ed è diventato esperto nel prepararli! Forse perché suo nonno gli ha sempre detto la stessa cosa e cioè che aggiusta lo stomaco :-D? Bellissima questa ricetta, non la conoscevo grazie!
    Un bacione buona domenica

    RispondiElimina
  5. Questo piatto non lo conoscevo ma mi tenta molto cara Elena!!!!!!!
    Grazie per la ricetta
    un bacione e buona Domenica!!!!!!!

    RispondiElimina
  6. @Yrma: anch'io non lo avevo mai sentito...è per questo che credo le ricette regionali sono una risorsa infinita!!!
    @Milena: anch'io le preferirei a lasagna o cannellone non vado molto d'accordo con i brodini....
    @Vale: grazie a te, hai presentato alla grande l'Abruzzo!
    @Ornella: anche il tuo? chissà se anche mio figlio prima o poi se li cucinerà.. baci
    @Renata: nemmeno io, però ti assicuro che è delizioso forse un po' invernale con il brodo, ma molto saporito! baci

    RispondiElimina
  7. Ho già visto questo piatto, ma non l'ho mai mangiato...bonoooo!!
    Un abbraccio, buona settimana.

    RispondiElimina
  8. non conoscevo questo piatto ma mi hai incuriosito ho preso sappunti

    RispondiElimina
  9. Non ne avevo mai sentito parlare. Grazie per avermi fatto conoscere questo delizioso primo piatto.
    A domani.

    RispondiElimina
  10. Ada colpisce ancora ;)... Io ho pubblicato oggi la ricetta per l'abbecedario ;) voglio provar la tua!

    RispondiElimina
  11. Ecco l'ultimo tassello della nostra tappa in Abruzzo, la pagina dell'Abbecedario con tutti i contributi: http://abcincucina.blogspot.com.es/2012/06/l-come-laquila.html!

    Grazie per aver partecipato e continua a viaggiare con noi!
    Aiu'

    RispondiElimina

Ora che sei arrivato fin qui, lasciami un commento...
mi fanno davvero piacere, sia i complimenti sia le critiche, ma ricordati di firmare!