venerdì 31 agosto 2012

Saltimbocca alla romana

Quando penso alla cucina romana la prima cosa che mi viene in mente sono i saltimbocca alla romana, quindi non ho potuto esimermi da prepararli per l'Abbecedario culinario d'Italia, era mio dovere proporli.
La ricetta è quella che preparo da anni, ma che ho confrontato quella del libro  La Cucina Regionale Italiana di Ada Boni, in pratica è identica e così non ho avuto dubbi in merito....


Ingredienti per 6 persone
12 piccole fette di fesa di vitello
100g di prosciutto crudo affettato
salvia
20g di burro
20g di olio evo
sale pepe
vino bianco 100ml

Battere sul tagliere la carne in modo che le fette di carne risultino sottili, mettere su ognuna una fettina di prosciutto, un poco più piccola e una foglia di salvia, puntare il tutto con gli stuzzicadenti.
Scaldare il burro con l'olio, rosolare la carne farcita da ambo le parti, salare e pepare dalla parte dove non è presente il prosciutto, ma senza esagerare sono già piuttosto saporite.
Sfumare con il vino. Cuocere la carne non più di 5-6 minuti, se il vino non fosse evaporato togliere la carne e continuare a farlo evaporare fino a formare un sughetto.
Servire le fettine di carne condite con il loro sugo di cottura.


Con questa ricetta partecipo all'Abbecedario culinario d'Italia organizzato da Trattoria MuVarA e ospitato, per le ricette del Lazio, dal blog Garbugli0

25 commenti:

  1. Ehi omonima, li hai fatti perfetti! Certo Ada Boni è il guru per eccellenza a cui tutti fanno riferimento. Ma tu li hai eseguiti da vera romana!! Un abbraccio.
    P.S. Se continui così mi rubi il posto su Cibo e Regioni ... hehehehehehehehehehe!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Detto da te mi alzo di una spanna!!! Grazie Elena, romana de Roma!
      bacioni

      Elimina
  2. Era l'alternativa alla gricia che avevo pensato per l'abbecedario, sembra che tu abbia letto nel pensiero...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sai che la gricia non la conoscevo, ora devo proprio provarla! baci

      Elimina
  3. ah, prosciutto crudo e salvia sono il massimo, amo la cucina Romana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La cucina Romana ha un sacco di ricette speciali...bisognerebbe conoscerla meglio! grazie della visita!

      Elimina
  4. Che buoni!!!!!!! Complimenti Elena il piatto romano per eccellenza!!!!!!!!!!!
    Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. é vero sono proprio gustosi, w la cucina romana!

      Elimina
  5. Vai elena non potevi farli meglio!!! Hai scelto una buonissima ricetta romana, complimenti!!!
    bacioni e buon week end!

    RispondiElimina
  6. Che buoni! Ma sai che i saltimbocca sono uno di quei piatti che adoro? bravissima, li hai presentati molto bene! :-)
    A presto!

    Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me piacciono e poi sono così veloci! a presto!

      Elimina
  7. uau uau uau. la fotografia è da acquolina in bocca, figuriamoci l'odore!!

    RispondiElimina
  8. Buoni!!!!!! Questi saltano in bocca da soli! Mi piacciono da morire! Buon w.e.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente se si fanno piccoli sono come le ciliegie! baci

      Elimina
  9. Buonissimi. Sarà che son carnivora, ma ne mangerei chili. Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutto bene ad Appiano...ti ho pensato e...invidiato dopo quello che mi hai detto! bentornata!

      Elimina
  10. Ciao Elena! Adoro i saltimbocca alla romana e i tuoi sono perfetti, segno la ricetta! :) Complimenti, un bacione e buon week end!

    RispondiElimina
  11. Uno dei miei modi preferiti di cucinare la carne di vitello
    Bravissima e ... buonissimi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente questa ricetta "funziona" bene, bacioni Gianni!

      Elimina
  12. I saltimbocca sono un piatto che non può mai mancare! Ti sono venuti davvero bene!
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un abbraccio e buon w-e! grazie ;)

      Elimina
  13. R come 47 Ricette bellissime! La R di Roma è qui al gran completo: http://abcincucina.blogspot.com.es/2012/08/r-come-roma.html...

    Grazie per la partecipazione e ora si continua il giro con la S di Siracusa!
    Ciaoooo
    Aiu'

    RispondiElimina

Ora che sei arrivato fin qui, lasciami un commento...
mi fanno davvero piacere, sia i complimenti sia le critiche, ma ricordati di firmare!