mercoledì 29 agosto 2012

Tagliatelle verdi in coppa con speck e bagoss

I primi piatti sono sempre molto graditi, sarà che siamo italiani..... quando un  pranzo inizia con un buon primo piatto, si è già a metà dell'opera....ci si è conquistati gli ospiti!
E' quello che fatto, qualche sera fa,  in occasione di una cena tra amici, ho preparato della pasta fatta in casa condita con ingredienti di prima qualità, eccellenze del territorio, Speck IGP dell'Alto Adige e Bagoss di Bagolino, presidio Slow Food.
Subito l'ambiente si è scaldato e la serata è stata un successone!
Le tagliatelle verdi le ho preparate con gli spinaci e un mazzetto di basilico, questa aggiunta è stata una trovata interessante, dava un tono fresco e aromatico, senza essere invadente.
Lo speck era affettato sottilmente e tagliato a listarelle, l'ho tostato con un goccio d'olio molto velocemente, per evitare che diventasse troppo saporito.
Il bagoss è un formaggio a pasta cruda che presenta una stagionatura minima di 12 mesi, ma può anche arrivare 36 mesi, naturalmente con la stagionatura il gusto risulta più deciso  e saporito, se non lo conoscete vale la pena di provarlo...è ottimo anche da solo con una fragrante fetta di pane fresco!


Ingredienti per 4 persone
Tagliatelle:
200g di farina
50g di spinaci in foglie
20g di basilico
2 uova
1 cucchiaio di olio evo
1 pizzico di sale
Condimento:
100g di bagoss stagionato
100g di speck
olio evo
50ml di panna
sale pepe

Preparare le tagliatelle: omogeneizzare con il bimby la farina con le foglie di spinaci e di basilico lavate e asciugate, a vel 9 per 20 sec; unire uova, olio e sale e impastare 15 sec vel 5 e poi 1-2 minuti funzione Spiga. Togliere l'impasto e farlo riposare una mezz'oretta.
Laminare l'impasto con la sfogliatrice, penultimo foro, far seccare un'ora circa e poi tagliare le tagliatelle con il rullo specifico.

Per il condimento: grattugiare il bagoss, aggiungerlo alla panna e scaldare a circa 60°C in modo da amalgamare con cura.
In una larga padella inserire un poco di olio (solo un velo!) e tostare velocemente lo speck, attenzione a non esagerare in quanto tende a seccarsi e a risultare troppo salato.

Cuocere le tagliatelle in abbondante acqua salata, a cottura raggiunta scolare, passare nella padella con lo speck e condire con la salsa di formaggio, cospargere con un poco di pepe (a piacere).
Servire in coppette trasparenti decorando con qualche listarella di speck.

Con questa ricetta partecipo al contest "L'eccellenza del Gusto"di La Cucina Italiana organizzato in collaborazione con la provincia di Brescia

18 commenti:

  1. Dalle mie parti il bagoss non l'ho mai visto sarei molto curiosa di assaggiare il tuo piatto, presentato benissimo, fortunati i tuoi ospiti!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche se abito quasi vicino, lo trovo solo nella mia salumeria di fiducia, baci

      Elimina
  2. Che buon primo piatto... anche questo da provare!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Poi mi fai sapere,ne? aspetto un tuo giudizio!

      Elimina
  3. eh già, anche tu un primo piatto con pasta fresca eh! Anch'io avevo pensato allo speck che mi sono portata da Dobbiaco, ma alla fine ho scelto i finferli (presi a Bressanone :))
    ma la pasta con spinaci e basilico non me la lascio scappare, complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. MOlto interessante anche il tuo di piatto... e poi con i finferli acquistati qua...e ssì, perchè ora ci sono io in vacanza in Alto Adige... bacioni

      Elimina
  4. La prima volta che ho letto del Bigoss erano 15 minuti fa su un altro blog ma veniva usato in maniera completamente diversa. Questa tua fantastica versione e' da leccarsi i baffi. E che dire della pasta? Come vorrei essere la tua ospite a cena! M'inviti? :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma certo mi farebbe piacere! ti aspetto!

      Elimina
  5. Ma sai che tra presentazione,foto e ricetta...ho una fameeeeeeeeeee
    Complimenti Elena!!!!!!Uno splendido primo!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Renè, un grosso bacione!

      Elimina
  6. Sele eccellenze sono anche di prima qualità, hai perfettamente ragione!
    Ottima presentazione :D
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo...lo davo per scontato, ma è meglio precisare... un abbraccio!

      Elimina
  7. Che squisitezza, complimenti, mi viene fame solo a guardare! :D Ottima presentazione! Un bacione e buon pomeriggio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'occhio vuole la sua parte, vero?

      Elimina
  8. Bè ma questo piatto è il massimo!! ci credo che la cena è stata un successo!!!
    un bacione tesoro

    RispondiElimina
  9. Che bel concorso e che ricetta fantastica! Tu con i prim piatti sei davvero una maestra...come non negarlo? Ci si legge lunedi...non vedo l ora!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gazie Artù, sono pronta anch'io, dai che si riprende!!!!

      Elimina

Ora che sei arrivato fin qui, lasciami un commento...
mi fanno davvero piacere, sia i complimenti sia le critiche, ma ricordati di firmare!