lunedì 26 novembre 2012

La tasca di manzo ripiena per Cibo e regioni


Cibo e Regioni- Idee dall'Italia che cucina, rubrica di  ricette regionali organizzata da Babi e Renata, oggi vi presenta: "STUFATI/BRASATI/SPEZZATINI".... 

argomento decisamente invernale, come le temperature e il tempo che si intravede dalle vostre finestre.
Qui pioviggina e pare sarà così per tutta settimana.... è bello entrare in casa e sentire il caldo del camino e i profumi di questi piatti a cottura lenta, sembra di tornare indietro nel tempo, quando le mamme facevano la casalinga e sul fornello come nel forno c'era sempre qualche specialità...
Ora tutti lavoriamo e siamo sempre di corsa, per questo si privilegia piatti semplici e veloci da preparare.
Il mio piatto di oggi veniva spesso cucinato della mia nonna, che con il brodo ristretto, che si formava durante la cottura, ci cuoceva la pasta all'uovo fatta a mano, e in questo modo si trovava ad aver organizzato il pranzo domenicale.
Il pezzo di carne esatto è lo spinacino, è un taglio di seconda categoria, triangolare piuttosto piatto, si trova sotto la noce, non è nemmeno caro e se ve lo fate tagliare dal macellaio, il gioco è fatto!
Infatti è sufficiente riempirlo e cucire con ago e refe. E' possibile cucinarlo anche al forno come se fosse un'arrosto, ma con il ripieno che ho proposto risulta saporito anche come stufato.
Ecco la foto.....



Ingredienti

1 tasca di manzo (spinacino da circa 800g)
150g di salsiccia
110g di Parmigiano reggiano grattugiato
75g di pane grattugiato
1 uovo
prezzemolo
1-2 spicchi di aglio
noce moscata
sale
1 cipolla
1 carota
1 canna di sedano
1 chido di garofano
1/2 bicchiere di vino bianco secco


Preparare il ripieno impastando la salsiccia, dopo averla tolta dal budello, il formaggio, il pane e l'uovo.

Aggiustare di sale, profumare con l'aglio, (a piacere) tritato molto fini o passato nell'apposito attrezzo,  con il prezzemolo, che dà pure colore e la noce moscata (quantità a piacere).

Tagliare la tasca con un coltello affilato, stando attenti a non romperla ai lati (meglio sarebbe farla preparare dal macellaio!!!).

Inserire il ripieno e poi con ago e filo cucire l'apertura in modo che il ripieno non esca.

Preparare un soffritto con olio evo e cipolla.

Rosolare a fuoco alto la carne, sfumare con il vino bianco, salare la superficie e ricoprire con acqua dopo aver aggiunto carote e sedano.

Cuocere per un paio d'ore a fuoco basso e con coperchio

Lasciare raffreddare, meglio una notte, prima di affettare sottilmente la carne farcita.

Servire sia caldo sia freddo con insalata e pomodori o le classiche patatine fritte.



Ed ora vediamo un po' che si cucina nelle altre regioni italiane...............


CALABRIA: Spezzatino alla Silana di Rosa ed Io
CAMPANIA: Spezzatino napoletano di Le Ricette di Tina 
TOSCANA: Cinghiale in dolceforte di Non Solo Piccante
LOMBARDIA: Stufato lombardo di L’Angolo Cottura di Babi
VENETO: Spezzatino di musso di Semplicemente Buono
FRIULI VENEZIA GIULIA: 
Carne spicada in selvadigo di Nuvole di Farina

PIEMONTE: Stufà id mansu  di La Casa  di  Artù
EMILIA ROMAGNA: La tasca di manzo ripiena di Zibaldone Culinario
TRENTINO ALTO ADIGE: Lesso con la Peverada  di A Fiamma Dolce 

 LAZIO: Coda alla vaccinara di Chez Entity
LIGURIA: 
Stuffou di Un’arbanella di Basilico

UMBRIA: Spezzatino marinato al vino rosso di 2 Amiche in Cucina   
MARCHE: 
La pasticciata di nonna Lidia di La Creatività e i suoi Colori

ABRUZZO: Brasato con i peperoni di In Cucina da Eva
VALLE D’AOSTA:
“La Carbonata” di L’Appetito Vien Mangiando

SARDEGNA: Spezzatino di maiale in umido di Vickyart  Arte in Cucina
BASILICATA: Bollito dei  Pastori di Pasticciando con Magica Nanà
MOLISE: Zuppa di fagioli con spezzatino di La cucina di Mamma Loredana

46 commenti:

  1. Non c'e'niente di meglio, in queste grigie giornate di tardo autunno, che consolarsi a tavola con pietanze come queste. Complimenti, adoro lo spinacino ripieno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. questi sono proprio piatti autunnali!

      Elimina
  2. Wow che bello!!! ero proprio curiosa di vedere la tua ricetta, mi piaceva già il titolo!!!
    ottima preparazione che sa dei tempi ormai andati e che invece bisognerebbe dinuovo rispolverare per godere un pò del buon cibo fatto con amore!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vero...è una ricetta d'altri tempi!

      Elimina
  3. Mi unisco ad Artù, già il titolo mi incuriosiva ed ora che ho visto questa meraviglia, direi che non me la farò di certo scappare!! Non essendo particolarmente amante della carne, mi gusterei quell'ottimo ripieno... mi segno subito tutto. Grazie cara Elena, un bacio e as presto, Babi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì, sì accontenta sempre tutti! ciao e baci!

      Elimina
  4. da provare! mi ispira molto! deve essere delizioso! non conoscevo questa ricetta nei dettagli, ma ora posso farlo anche io! a presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma certo, sembra laboriosa, ma in fondo non è vero!

      Elimina
  5. Buonissima, adoro la tasca ripiena, noi nel ripieno non mettimao la salsiccia ma aggiungiamo amaretti, noci.... è un ripeino molto povero ma buonissimo.
    Che voglia che ci hai fatto venire di assaporarne una bella fetta!!
    Tanti complimenti e a presto.
    Buona settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma dai amaretti e noci, che interessante! Anch'io ho tante varianti che però le cuocio in forno e quindi non era indicato con il tema odierno! baci

      Elimina
  6. Ma gnam!!!!finalmente scopro cos'è la tasca di manzo! Elena sei stata bravissima!!
    una ricetta super gustosaa!
    M'ispiace non essere presente per questo appuntamento ma con il cuore (e con lo stomaco) vi sono vicina!
    bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti aspettiamo per la prossima volta, spupazzati la nipotina e un bacione da parte nostra!

      Elimina
  7. Sono sempre abbastanza scarsa nella conoscenza dei tagli, compro un pò a "sentimento", mentre dovrei iniziare a capirne di più...ora ho un nuovo elemento e un tassello in meno alla mia ignoranza! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A chi lo dici...ne conosco 5-6 e sono sempre quelli che richiedo, sono sicura che si potrebbe pure risparmiare studiandoli un poco...ma ci rifaremo! baci

      Elimina
  8. Adoro la carne servita così
    Ripiena e con quel TUO ripieno mi fa ancora più gola
    Davvero le nostre nonne sapevano come portare a tavola un piatto da re!!!!!!!!!!!
    Complimenti!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I ripieni sono sempre gustosi.... grazie cara!

      Elimina
  9. Oh mamma, Elena mi hai fatto venire una fame..... diciamo che mi consolerò con uno degli arancini che sto per fare, però mi hai dato una bellissima idea per proporre una cosa diversa per un pranzo coi fiocchi :*, buona giornata, Flavia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. epperò gli arancini... ne vorrei assaggiare uno dei tuoi...chissà che buoni!

      Elimina
  10. tra qualche giorno arriverà la pioggia anche qui ahimè! ottimi i piatti della nonna! sono i migliori! bella ricetta, ottimo il ripieno, succulento, ciao cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma guarda tu che hai scovato... nelle tasche! Delizioso ripieno. Bellissimo riproporre i piatti di nonna, sembra quasi di tornare indietro nel tempo. E' vero, quando si tornava da scuola c'era sempre un bel profumo di cucinato in casa e d'inverno quel tepore ti riempiva di coccole. Bel piatto, Elena, complimenti.
      p.s. anche come "sarta" ... niente male, è??? Hehehee

      Elimina
    2. Vicky: Grazie ;))

      Elly: dici che ho un futuro in sartoria???? bacioni!

      Elimina
  11. Che buon ripieno e che ricetta tesoro!Sempre bravissima!

    RispondiElimina
  12. mamma che ripieno, deve essere saporitissimo, baci e buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buona serata anche a voi! e grazie!

      Elimina
  13. che brava ci hai fatto vedere tutti i passaggi per fare una tasca molto gourmand

    RispondiElimina
  14. Ottima questa tasca!! Complimenti Elena, bravissima come sempre:-) un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ;)...tutto bene la tua chiavetta? Vedi...mai disperare un bacione grande!

      Elimina
  15. Buonissima. LA preparo spesso anch'io ma la tua è uno spettacolo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma davvero? allora non è solo emiliana......bacioni

      Elimina
  16. Che bel piatto Elena! Mi ricorda la nostra cima anche se è bollita. Questa cottura insaporisce ancora di più. Un bacione a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, assomiglia alla cima, anche se le uova sono in misura ridotta e pure le verdure....

      Elimina
  17. Mamma mia che piatto.... da fare a Natale!!!

    RispondiElimina
  18. per fortuna che esistono i cappotti che in inverno ci consentono di mangiare piatti così corposi e loro nascondono le pancine. un bacione cara Elena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. meglio non pensare alle calorie..... baci

      Elimina
  19. Mamma mia!!!che ricco questo piatto!!!!Mia madre prepara qualcosa di simile a Pasqua...ma questo è davvero sublime, complimenti!!!!!un bacio!!

    RispondiElimina
  20. Questa ricetta piace tantissimo anche a mio marito .... complimenti... aggiungo la ricetta a quelle da provare ! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Poi fammi sapere, se sarà di suo gusto! baci

      Elimina
  21. Qui da noi ha cominciato oggi a piovere, fino a ieri le giornate erano ancora belle e piuttosto calde per il periodo.
    Non conoscevo la ricetta di questa tasca ripiena. Ha un aspetto davvero molto invitante. Un'ottima idea per i prossimi pranzi di festa.
    Buona serata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si presenta bene... e per le feste è ideale! baci

      Elimina
  22. Bella ricetta. Famosa anche in Argentina. Saluti, santiago

    RispondiElimina

Ora che sei arrivato fin qui, lasciami un commento...
mi fanno davvero piacere, sia i complimenti sia le critiche, ma ricordati di firmare!