sabato 30 marzo 2013

Branzoaice trandafir - Rose ripiene di ricotta

Quando ho visto questa ricetta in questo forum di cucina, la voglia di provarla è stata tanta. 
La pasta lievitata mi piace da sempre... è una scommessa continua con la "banda dei lieviti", bisogna coccolarli  e prendersene cura, mai aggredirli con sale, ma nemmeno con lo zucchero, i liquidi per idratarli non devono essere freddi, ma nemmeno troppo caldi, l'umidità dell'impasto è importantissimo per la buona riuscita ... insomma sono esigenti, non c'è che dire!
E poi in questi dolcetti c'è la ricotta, che metterei ovunque e quella deliziosa forma li rende davvero speciali..
A me sono piaciuti parecchio unico neo era la gommosità dell'impasto, infatti ho sbagliato farina, non era indicata e così ho utilizzato una troppo forte (W=360), vi consiglio una farina debole.
Consiglio anche una ricotta asciutta, la mia era troppo morbida e non mi ha facilitato la preparazione della rosa.





Ingredienti per 10 dolcetti
Impasto
300g farina debole
50g zucchero
40g burro a pomata
1 uovo
12g lievito
100ml latte
1 cucchiaino di miele
1 pizzico di  sale
scorza grattugiata di mezzo limone
Ripieno
100g ricotta (asciutta)
1/2 uovo (sgusciare 1 uovo in una ciotola, sbatterlo con la forchetta e poi inserirne solo metà!)
80g zucchero
scorzette d'arancia



(Fare il ripieno poco prima di farcire le rose, perché se fatto molto prima lo zucchero richiama acqua dalla ricotta e diventa troppo liquido)

Preparare l'impasto sciogliendo il lievito nel latte, inserire la farina, lo zucchero, l'uovo, il miele, scorza di limone e miele, impastare fino ad incordare inserire poi il burro in due volte e il sale.
Lasciare lievitare un paio di ore (io ho usato la macchina del pane funzione impasto lievitati, durata 1 ora e 30 minuti).





Preparazione ripieno: miscelare ricotta, zucchero ,uova e scorza di arancia.


Una volta lievitato l'impasto, lo dividiamo in palline da 50g.


Ogni pallina viene appiattita, formando un cerchio di pasta.


Si incide in 6 punti come da foto.

Si inserisce 1 cucchiaino di ripieno al centro.

Unire i petali alternati, come si evidenzia nella foto fino a formare la rosa.

Si lasciano lievitare almeno 30 minuti.



Pennellare con latte e miele (30ml di latte con 1 cucchiaino di miele).

Cuocere a 180°C per 13-15 minuti (controllare che assumano un colore dorato).

Far raffreddare completamente  prima di servire.





Con questa ricetta partecipo all'Abbecedario Culinario della Comunità Europea, che in questi giorni festeggia la Romania nel blog La cucina di Cristina 


Colgo l'occasione per augurare a tutti Buona Pasqua!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

11 commenti:

  1. ... E adesso hai fatto venire la voglia anche a me!!! oltre che una bella ricetta, pure divertente!! Hai scelto bene e hai eseguito meglio!!!! Buona Pasqua bella mia!!!!

    RispondiElimina
  2. Sei stata bravissima, mia mamma li fa e sono buonissimi.
    Buona Pasqua!

    RispondiElimina
  3. Che aspetto delizioso.
    Inizio a seguirti!

    Buona Pasqua!

    RispondiElimina
  4. sono carinissime! le voglio provare anche io ! ciao cara buona Pasqua!

    RispondiElimina
  5. Ciao Elena :) Bellissime queste rose e senza dubbio squisite! :) Complimenti, un bacione e tanti auguri di buona Pasqua! :) :**

    RispondiElimina
  6. E io la copierò a te mi piacciono molto tesoro brava!Tanti auguriii

    RispondiElimina
  7. Elena sono deliziose!!! Il lievito di birra ed il mio stomaco da un pò non vanno molto d'accordo, ma la tentazione di rifarle è tanta!!! Magari ne mangerò una sola........:-(
    Buona Pasquetta ed aspettiamo il tuo post sulla Francia per seguirti in questa ennesima escursione turistico-culinaria!!! Un abbraccio

    RispondiElimina
  8. Tantissimi auguri carissima, un abbraccio.

    RispondiElimina
  9. Auguri a tutti... e grazie!

    RispondiElimina
  10. buona Pasqua in ritardo a te cara Elena e grazie per la visita. spero di poter vedere presto uno dei tuoi splendidi lievitati. e complimenti per questo bellissimo post con tanto di lumachine e rose ripiene (che buone!)

    RispondiElimina
  11. Anche la tappa rumena è giunta al termine e scusandomi per il ritardo ho finalmente aggiornato la pagina dell'abbecedario: http://abcincucina.blogspot.com.es/2013/03/d-come-drob.html.
    Grazie per aver partecipato e da domani sarò in Francia con te sino alla fine della tappa :-)
    Aiu'

    RispondiElimina

Ora che sei arrivato fin qui, lasciami un commento...
mi fanno davvero piacere, sia i complimenti sia le critiche, ma ricordati di firmare!