mercoledì 11 giugno 2014

Tagliatelle ai peperoni con crema di Parmigiano Reggiano


Da buon emiliana le tagliatelle in casa mia non mancano mai.
Non sempre purtroppo sono fatte a mano, a volte sono acquistate, a volte preparate velocemente con la macchinetta, altre tirando la sfoglia con il mattarello, proprio come si deve.
Quest'ultima alternativa succede poche volte, ma la macchinetta invece è sempre a portata di mano... come quando ho avuto quest'idea: provarle ad aromatizzarle ai peperoni.
Il risultato è stato soddisfacente, in cucina c'era un profumo incredibile ed è stato proprio questo profumo ad indicarmi il condimento più azzeccato.
L'ho abbinato ad una crema di Parmigiano, morbida e saporita, con l'aggiunta della nota croccante delle mandorle tostate e dei semi di papavero.... il papavero in petali è stato aggiunto come nota cromatica, e solo dopo ho scoperto che è pure edibile, meglio di così....

Ingredienti per 4 persone
Pasta:
200g di farina 00
100g di semola rimacinata
1 peperone rosso (200g)
2 cucchiaii di olio evo
1 pizzico di sale
acqua q.b.

Crema al parmigiano
80g di Parmigiano Reggiano di 24 mesi grattugiato
120ml di latte intero
10g di burro
2 cucchiaini di maizena
1 pizzico di sale

lamelle di mandorle
semi di papavero
petali di papavero dei campi

Preparare le tagliatelle: tagliare a cubetti il peperone, mettere l'olio in padella e far saltare la verdura per 10 minuti, aggiustando di sale e aggiungendo un poco di acqua per evitare che arrostisca.
Far raffreddare. Inserire nel bimby insieme a semola e farina, frullare per 30 sec a vel 5-6.
Inserire il sale, impastare 1-2 minuti aggiungendo gradatamente l'acqua in modo da formare un impasto dalla giusta consistenza (nè troppo morbido, nè troppo duro). Coprire con un canovaccio e attendere almeno 15 minuti.
Tagliare a fette l'impasto e passarlo nella macchinetta sfogliatrice, penultimo foro,  (naturalmente prima di arrivare a questo spessore si passa più volte almeno 4, prima nello spessore più largo e poi via via ci si avvicina allo spessore desiderato).
Si lasciano asciugare le sfoglie, avendo l'accortezza di girarle ogni 20-30 minuti, per un paio di ore.
Si passano le sfoglie nel taglierino apposito, e quando escono si girano su se stesse a formare una specie di nido (non devono essere troppe e il nido non deve essere troppo stretto..infatti devono ancora asciugare bene).

Preparare la crema: scaldare 100ml di latte a 60°C, inserire il sale, il burro e il formaggio, portare a 80°C.
Sciogliere la maizena in 20ml di latte freddo, aggiungere a cucchiaiate. Lasciare scaldare ancora 1 minuto.
Frullare con un minipimer (è possibile farsi aiutare dal bimby, e a questo punto frullare a vel 5, mentre tutta la preparazione della crema può avvenire a vel 3).
Tostare i filetti di mandorla in una padella antiaderente ben calda, stando attenti a non farli bruciare.

Far bollire 2-3 litri di acqua salata, inserire le tagliatelle e controllare la cottura che dipenderà da quanto sono state essiccate,(io 4-5 minuti, dopo 2 giorni), scolare, condire con qualche cucchiaio di crema.
Impiattare preparando uno specchio di crema e posizionando sopra un nido di tagliatelle condite.
Spolverizzare con mandorle tostate, semi di papavero e qualche petalo di papavero fresco (quello campestre è edibile).

Con questa ricetta partecipo al contest delle Bloggalline (di cui ne faccio parte con orgoglio! ;) ) organizzato in collaborazione con INformaCIBO, questa ricetta contiene le tagliatelle, pasta fresca emiliana per eccellenza e la condisce con il Parmigiano Reggiano, quindi direi ideale per la categoria" Il territorio in cucina".

5 commenti:

  1. Quella cremina di parmigiano deve essere una goduria per il palato.

    RispondiElimina
  2. Un bellissimo piatto, che sia buono non ci piove!!!! Un bacione a presto

    RispondiElimina
  3. Che bel piatto nella tradizione italiana, la pasta fatta a mano che non mi stanco di ripetere quanto io abbia ammirazione per voi! PEnsa che in cucina ho un poster di una foto antica delle mani di una signora del paesino che impasta la sfoglia, ti dico tutto) E poi le aggiunte di sapori come le verdure all'interno dell'impasto sono come delle pittate di colore di un'artista! Bella l'idea della crema a specchio fatta con il miglior formaggio del mondo Vero?! Complimenti e grazie di averci dedicato questo piatto. In bocca al lupo. Un caro saluto Monica

    RispondiElimina
  4. Complimenti per il blog e la ricetta !!!
    Mi sono UNITA TRA LE TUE LETTRICI !
    Se hai voglia di vedere i mie blog mi farebbe piacere !
    Food Wine Culture
    http://foodwineculture.blogspot.it/
    Blog di Ricette per i bimbi
    http://aboutcookingandmore.blogspot.it/

    RispondiElimina

Ora che sei arrivato fin qui, lasciami un commento...
mi fanno davvero piacere, sia i complimenti sia le critiche, ma ricordati di firmare!