venerdì 17 novembre 2017

Le polpette prussiane o polpette di Königsberg


Quando lessi di questa ricetta qualche mese fa, non potei fare a meno di appuntarmela.
Qui le polpette sono amate e queste cotte in acqua e condite in questa salsa vellutata e molto saporita, non poteva che essere un successo!
E così infatti è stato, mentre facevo le foto di rito, per pubblicarle successivamente in questo spazio, se le sono sbafate tutte alla velocità della luce.
Eccomi qui quindi a ringraziare la grande amica Edvige, del blog Memento solonico; che proprio pochi giorni fa ha compiuto gli anni ed ha deciso di organizzare un Party Giveaway.
Qui infatti c'è da festeggiare, oltre al suo compleanno, vi anche un blogcompleanno, il suo spazio virtuale compie 8 anni, una foodblogger dei tempi non sospetti!
Ho sorriso leggendo il suo articolo in cui ne raccontava l'apertura, con tutte le critiche e i dubbi dei familiari, anche perchè era quello che stava succedendo a me in quel periodo (il mio blog l'ho aperto nel 2010, a luglio).
Edvige non ci crederai ma erano le stesse perplessità!
Per festeggiare ho pensato di preparare e soprattutto di portare al party queste tue polpette... spero che tu le possa apprezzare! Un bacione grande e tanti tanti auguri!


Ingredienti per 4 persone

500 g di carne macinata mista
1 uova
1 panino raffermo
1 cipolla piccola
2 filetti di alici sott'olio grandi
1 cucchiaino di senape
45 g di farina
45 g di burro
100 ml di panna  fresca
30 g di capperi quelli sott'aceto
succo di 1/2 limone
1 cucchiaino di zucchero
prezzemolo
sale e pepe

Ammollare il panino con acqua (deve ammorbidirsi non spappolarsi).
Affettare sottilmente la cipolla e tagliare a pezzetti i filetti di alici.
In una ciotola mettere la carne macinata aggiungere il pane ben strizzato, la cipolla, le alici, l'uovo, la senape, 1 cucchiaio da tè di sale ed uno di pepe.
Mescolare bene con una forchetta e poi formare delle polpette medie
Mettere sul fuoco una pentola con 2 litri di acqua, salare e attendere il bollore.
Cuocere le polpette  per circa 10 minuti, attenzione l'acqua deve sobbollire, quindi abbassare la fiamma.
Scolare le polpette.
Nel frattempo in una larga padella sciogliere il burro ed aggiungere la farina e poi poco alla volta la panna, mescolando con una frusta per evitare la formazione di grumi, infine aggiungere anche un poco di acqua di cottura delle polpette.
Cuocere per 5 minuti poi aggiungere tritati i capperi, il succo di limone, sale, pepe e lo zucchero. 
Assaggiare ed eventualmente aggiustare di  sale. La salsa non deve essere troppo densa, se la fosse aggiungere acqua di cottura delle polpette.
Inserire a questo punto le polpette, riscaldare assieme per 5-10 minuti.
Spolverizzare con prezzemolo tritato e servire subito!

Con questo post partecipo al Party & Giveaway di Edvige



mercoledì 15 novembre 2017

Torta salata con zucca al rosmarino



Non avevo mai preparato torte salate in cui l'ingrediente principale era la zucca e pensare che mi piace moltissimo, forse perchè le torte salate a casa mia sono stagionali, tendenzialmente le preparo in primavera estate, sfruttando le tante verdure del mio orto, ma quando ho visto questa meraviglia da Kappa in cucina, non resistito!
E già perchè questa è la prima volta che partecipo allo Scambio di ricette, il gioco delle Bloggalline, non ero mai riuscita ad iscrivermi, forse perchè passo poco tempo su fb e arrivavo sempre a iscrizioni chiuse. Questa volta mi sono trovata proprio al posto giusto nel momento giusto e quindi, perchè non cimentarsi?
Invece di acquistare la brise ho pensato di preparare quella  di M. Roux, buonissima, semplice da preparare e ideale per la preparazione di rustici salati, ho variato la farina, utilizzando quella di farro.
Inoltre la zucca l'ho tagliata a dadini invece di renderla a crema, ma per dare il tocco cremoso ho sbattuto il formaggio in uovo e un poco di latte.
Grazie Giulia, una bellissima ricetta!




Ingredienti
500g di zucca già pulita
2 cucchiai di olio evo
2 rametti di rosmarino
50g di parmigiano reggiano grattugiato
30g di emmenthal
1 uovo
50ml di latte

Pasta  brisèe
200g di farina di farro
1 uovo
100g di burro
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaino di zucchero
1 cucchiaio di latte freddo


Versare la farina a fontana, mettere al centro il burro, il sale, lo zucchero e l’uovosbattuto, lavorarli con la punta delle dita.
Incorporare la farina, a poco a poco, lavorando delicatamente l’impasto finché assume una consistenza grumosa.
Aggiungere il latte e impastare con il palmo della mano, lavorando di polso per 3-4 volte, finché è liscio. Formare una palla, e farla  riposare avvolta nella pellicola in frigo per almeno 1 ora.

Tagliare a cubetti la zucca, saltarla in padella con olio e rosmarino. Far raffreddare.
Stendere l'impasto, forare con i rebbi di una forchetta il fondo, mettere la zucca aromatizzata, cospargere con l'emmenthal a cubetti piccoli e il parmigiano.
Sbattere l'uovo con il latte, e versare sulla superficie.
Cuocere in forno già caldo a 180°C per 25-30 minuti, funzione statico.

Con questa ricetta partecipo al gioco delle Bloggalline : Scambio ricette

lunedì 13 novembre 2017

Trota salmonata con funghi e patate


Buongiorno!

Oggi qui a Light and Tasty si parla di pesce!
Il pesce è un alimento completo che dovrebbe stare sulle nostre tavole almeno 3 volte alla settimana, ha  proprietà nutrizionali notevoli e apporta tanti benefici.
E’ ricco di proteine e di acidi grassi insaturi,  gli omega 3, molto importanti per garantire il benessere del nostro organismo.
Il pesce protegge la vista, l'apparato cardiovascolare, protegge la pelle.
Pare che contribuisca allo sviluppo dell’intelligenza, e alla memoria, forse per il fosforo naturalmente presente.
E' un alimento ideale per chi è a dieta ipocalorica, naturalmente il metodo di cottura è importante, mai fritto, ma al forno o cotto in acqua.
Ecco la mia proposta, a cui segue l'elenco delle ricette delle mie amiche, prendete spunto, è importante variare il menù e i piatti!




Ingredienti per 4 persone

4 filetti di trota salmonata spinata
4-6 funghi champignon
1 patata
sale e pepe bianco
olio evo

Lavare i filetti di pesce, asciugarli con carta da cucina, posizionarli su 4 pezzi di carta forno. Salate e pepare.

Mondare i funghi e lavarli velocemente sotto acqua corrente, affettarli e disporli sul pesce.

Pelare la patata, lavarla, affettarla sottilmente e mettere le rondelle sul pesce.

Condire con un goccio di olio, sale e pepe. Chiudere i pacchetti e disporli in una teglia.

Cuocere in forno a 180°C, già caldo per 10-13 minuti.

Ecco altre proposte con il pesce

Carla Emilia: Codine di pescatrice al cartoccio 

Daniela: Merluzzo in umido con patate

Eva: Sgombro su mousse di patate e carote

Maria Grazia: Sgombro all’arancia 

Milena: Nasello con frutti di mare al cartoccio e bietole  

Simona: Baccalà al rosso e al verde (light) 

Champurrado, cioccolata in tazza messicana


Oggi il Calendario del Cibo Italiano, festeggia la cioccolata in tazza, una vera delizia per il palato.
E' stata una delle mie merende preferite per anni, quando veniva qualche amica a studiare a casa mia, mia madre ci presentava sempre una tazzona di cioccolata e biscotti... giusto perchè il fisico non deve soffrire!
E poi ci sono i "ricordi gastronomici", come li chiama mio marito, un bar particolare che la serviva densissima, quello che la serviva con la panna montata alla cannella, oppure in Alto Adige dove al bar si può chiedere la cioccolata piccola, in pratica servita nella tazzina da caffè... una chicca che si può consumare anche più volte al giorno, visto le dimensioni.
Insomma la cioccolata è sempre stata una leccornia per la sottoscritta, quindi come si poteva mancare a questa giornata?
Era impensabile, e per l'occasione ho voluto provare questa cioccolata speziata, tipica del Messico, chiamata Champurrado.
Da qui e da qui ho tratto la ricetta.
Gli ingredienti devono essere di prima qualità, soprattutto il cioccolato, meglio se messicano, e il dolcificante, ho utilizzato la panela, uno zucchero di canna integrale molto aromatico. Anche le spezie devono essere appena acquistate, proprio per riuscire a dare il giusto profumo e il gusto unico. 




Ingredienti per 4 persone

90g di panera
50g di cioccolato fondente messicano
35g di amido di frumento
230ml di acqua
1 anice stellato
1 stecca di cannella
460ml di latte

Mettere in un pentola piccola l'acqua, anice stellato e la stecca di cannella, far bollire.
Dopo qualche minuto, spegnere, coprire con il coperchio o con un piattino e attendere 30 minuti.

Sciogliere a freddo l'amido di frumento nel latte. Unire il latte e l'acqua aromatizzata, aggiungere il cioccolato fondente a pezzetti e la panera grattugiata come dolcificante.

Portare a bollore su fiamma bassa, continuando a mescolare, far cuocere almeno per 3-5 minuti.
Quando risulterà della densità voluta spegnere e servire subito.

Questa ricetta partecipa al Calendario del Cibo Italiano