lunedì 6 marzo 2017

Involtini di tacchino con verza e speck


Oggi a Light and Tasty si parla di carne bianca, quella carne consigliata da medici e nutrizionisti per le sue proprietà intrinseche. Contengono infatti le cosiddette proteine “nobili” o di alta qualità, quelle che l’organismo non riesce a sintetizzare, senza però avere un quantitativo di grassi elevato.
I grassi contenuti sono poi in maggior parte mono e polinsaturi, come gli omega-3 e gli omega-6, quindi grassi “buoni”, solo un terzo è costituito da grassi saturi.
L'importante però è come si cucina la carne bianca, non si deve abusare di condimenti che farebbero aumentare i grassi del pasto e soprattutto si dovrebbe evitare di friggere.
Inoltre da diversi studi pare che il consuumo di pollo e tacchino contribuiscano alla prevenzione del tumore all’esofago (il rischio si riduce del 53%).
E poi parliamone non è comodo per noi donne lavoratrici prepparare la classica fettina quindi ecco qualche proposta veloce, buona e light per riuscire a cucinare piatti sani e particolari.



Ingredienti per 2 persone

4 fettine di tacchino
100g di verza
1patata
1 scalogno
50g di spinaci
4 fette di speck
olio evo
100ml di vino bianco secco
timo






Soffriggere in un cucchiaio di olio lo scalogno tritato, unire la verza tritata e sfumare con 50 ml di vino bianco. Dopo aver fato evaporare l'alcool a fuoco alto per qualche minuto aggiungere gli spinaci (utili a dare colore) e la patata tagliata a piccoli cubetti.

Aggiustare di sale, aromatizzare con il timo e cuocere per 30 minuti, aggiungendo un poco di acqua se ce ne fosse bisogno (non esagerare perchè il composto dovrà essere piuttosto asciutto).
Far raffreddare.

Passare al frullatore o al minipimer il ripieno. Farcire le fettine, spalmando la crema e arrotondandole su se stesse, formando gli involtini.

Avvolgere ogni involtino in una fetta di speck.

Scaldare due cucchiai di olio, rosolare da ogni lato gli involtini a fuoco alto, sfumare con il rsto del vino, abbassare la fiamma e cuocere una decina di minuti, rotolando in pentola gli involtini.

Servire subito con un'insalaltina fresca.

Ecco le altre proposte:


Filetto di coniglio al cognac di Carla Emilia

Burger di tacchino alle erbe provenzali di Consuelo

Petto di pollo con ananas e zenzero di Daniela

Involtini con olive nere e capperi di Eva

Hamburger di pollo con patate alla curcuma di  Maria Grazia

Coniglio ai sapori dell’orto di Milena  

9 commenti:

  1. Molto saporiti, Elena, sai che forse ci vediamo presto? Dani ti dirà, bacioni

    RispondiElimina
  2. Deliziosi Elena, il tacchino così acquista morbidezza e sapore! Un bacione

    RispondiElimina
  3. Caspita come sono gustosi questi involtini!!!! E io che il tacchino lo porto in tavola pochissimo.....mi devo ricredere ;)
    Buonissimi!
    Un bacio e buon inizio di settimana

    RispondiElimina
  4. Sfiziosi questi involtini, mi piace molto il ripieno con la verza che è ancora buonissima. Da provare al più presto! Brava, un abbraccio e buona settimana.

    RispondiElimina
  5. Davvero una proposta molto appetitosa e sana...devo provarla x far mangiare un po' di verdura anche al maritino :-P
    Buon inizio settimana Elena e a presto <3

    RispondiElimina
  6. Che buoni, si presentano proprio bene, croccanti all'esterno e con un ripieno morbido, bravissima :)

    RispondiElimina
  7. sono fantastici complimenti mi hai dato un'idea

    RispondiElimina
  8. sono bellissimi e molto invitanti. Un'idea ottima e diversa per portare in tavola la carne di tacchino!

    RispondiElimina

Ora che sei arrivato fin qui, lasciami un commento...
mi fanno davvero piacere, sia i complimenti sia le critiche, ma ricordati di firmare!